10-03-2013 - Diamante verso la semifinale

SSV DIAMANTE - ASC ALGUND

Gli avversari: seppure continuino ad occupare le ultime posizioni in classifica i ragazzi di Algund hanno dimostrato di essere cresciuti in questa prima parte della stagione. I buoni risultati su campo piccolo e nella giovanile ne testimoniano il miglioramento. Quello che ancora sembra mancare è il sistema, per trasporre questi risultati su campo grande; ma anche questo può creare non pochi problemi a un avversario che assecondi il loro gioco. Contro Algund occorrono pertanto personalità e iniziativa, per impostare il gioco e dettare le regole in campo.

La partita: in questo ultimo incontro di regular season, che vede Diamante al secondo posto con una sconfitta di misura e due pareggi ad adombrare i buoni risultati, tre linee biancorosse quasi complete si gettano contro i nove di Algund in tenuta verde smeraldo. I nostri iniziano la partita in modo aggressivo, con un buon ritmo; Algund da parte sua sfoggia altrettanta determinazione con un pressing molto alto. Al quarto minuto un’azione dei bolzanini si risolve in un fortunato rimpallo che determina l’autorete avversaria; tre minuti dopo Obexer in solitaria dribbla i difensori smeraldini e serve Giordani che da posizione angolata non sbaglia. Diamante allunga ancora con due prodezze di Giorgio Picin, il quale può contare sull’appoggio di Volgger, e a metà del primo tempo la corazzata biancorossa sembra avere in pugno la partita con un pesante 4 a 0. Il morale degli avversari è scosso forse a causa dell’autorete iniziale, e chiamano un time-out per riorganizzarsi. Diamante inizia una fase in cui il gioco viene ben costruito ma le conclusioni mancano, e in difesa si lascia troppo spazio, permettendo ad Algund di andare a referto con il tiro di Daniel Ungericht a pochi secondi dalla fine. Il secondo periodo è combattuto, i nostri rimangono attestati sul 4 a 1 e non riescono a concretizzare nonostante gli avversari palesino evidenti segni di stanchezza. Dopo svariati tentativi Gostner riapre le marcature per i biancorossi grazie all’assist di un Giorgio Picin in buona forma. Poco prima del secondo intervallo anche Tribus riesce a sorpassare il portiere di Algund con l’assist di Tobias Prudenziati. L’ultimo periodo si apre con 2 minuti di inferiorità numerica a Pixner, ma Diamante non si fa mettere sotto e anzi ribalta la situazione con il goal di Gostner e Picin. Analogo copione poco dopo, ancora Pixner fuori; Tobias Prudenziati tiene palla e dà vita ad un contropiede che termina con l’ottava rete bolzanina da parte del fratello Simon. Diamante è uscita indenne dalla fase negativa del secondo periodo e tuttavia non mancano episodi di nervosismo, peraltro ingiustificato. Quando l’azione di Giorgio Picin viene bloccata da una spinta partono le proteste, ma l’arbitro ha visto bene e viene decretato rigore, che Faller però non trasforma. La lucidità viene a mancare di nuovo, e i nostri iniziano a sbilanciarsi in attacco: un contropiede dalla difesa fallisce miseramente e Algund trova il suo secondo goal in tre contro uno. Diamante reagisce, ma un riflesso condizionato di Obexer lo porta a fermare la pallina con la mano, vedendosi sanzionato con due minuti. L’obnubilata punta della formazione difensiva biancorossa lascia però libero Nussbaumer, che tira dal centrocampo e porta i suoi sull’8 a 3. Ma Algund non ha ancora finito di fare i conti con Giorgio Picin, che corona con una tripletta una grande prestazione. Ancora sbilanciato l’attacco, tuttavia, che regala negli ultimi secondi una incredibile situazione di 4 contro 2 per Algund, che sfrutta per un risultato finale di 9 a 4.